Purina Pro Plan è un marchio PURINA. Scopri chi siamo.

Otite nel cane: come si manifesta, sintomi e cure

Cane con le orecchie lunghe

L’otite è un fenomeno piuttosto frequente nel cane, specialmente in alcune razze particolarmente predisposte. Ecco come riconoscerla, come curarla e come prevenirla.

Le otiti e le malattie dell'orecchio non sono affatto inusuali nel cane, specialmente nelle razze caratterizzate da padiglioni auricolari molto pendenti o molto pelosi, come quelli di cocker, basset hound o barboncini per esempio, poiché tali conformazioni facilitano l'ingresso di microrganismi o corpi estranei nell'orecchio. Ad ogni modo anche del semplice cerume può alla lunga essere causa di otite, e nessun cane ne è immune. Ma come si fa a capire che Fido è infastidito dal mal d'orecchie?

Come riconoscere il mal d'orecchio nel cane

I segnali sono abbastanza semplici da riconoscere: quando il padiglione auricolare è arrossato e il cane si gratta con frequenza le orecchie, scrolla spesso la testa - alle volte arrivando anche strofinarla a terra dal lato dell’orecchio dolente - o cammina tenendo il capo inclinato da un lato, è assai probabile che stia manifestando i segni di un'otite o comunque di un'infiammazione dell'orecchio . Attenzione però, perché anche un'intolleranza o un'allergia alimentare possono causare rossore e prurito alle orecchie e portare quindi il cane a grattarsele spesso. È quindi opportuno prenotare una visita dal medico veterinario di fiducia, che provvederà a visitare accuratamente il cane facendo tutte le verifiche del caso. Tuttavia, se nell’orecchio esterno è visibile del materiale marrone scuro e se si percepisce un odore poco gradevole proprio in corrispondenza dell’orecchio interessato, è assai possibile che vi sia un’infezione in atto . La visita veterinaria è sempre indispensabile e il fai da te non è mai consigliato.

Cura e prevenzione dell’otite

Le otiti possono essere curate facilmente, a patto di essere identificate tempestivamente . Per questo motivo è sempre importante prestare attenzione al comportamento del cane in modo da riuscire a riconoscere prontamente i primi sintomi, così da poter intervenire nel più breve tempo possibile con la terapia adeguata . Un’accortezza che si può avere per cercare di prevenire le otiti è quella di curare sempre l’igiene del cane, seguendo le specifiche indicazioni del veterinario per la cura delle orecchie, in particolar modo facendo attenzione che non restino umide dopo il bagno. Con le orecchie sempre pulite e asciutte il cane difficilmente soffrirà di otite.

X
Purina TI RISPONDE