Purina Pro Plan è un marchio PURINA. Scopri chi siamo.

Sterilizzazione della gatta: quando sterilizzarla e costo dell'operazione

Gatta sterilizzata

La sterilizzazione è molto importante per supportare la salute e per il benessere psicofisico del gatto.  Ecco alcune informazioni utili sull’intervento: da quando è bene effettuarla, ai costi, passando per il miglior cibo post-intervento.

La sterilizzazione della gatta non è importante solo al fine del controllo della funzione riproduttiva dei felini domestici, ma anche per contribuire ad una speranza di vita superiore e in salute.

Perché e quando si può sterilizzare la gatta

Quando si pensa a sterilizzare la propria gatta è fondamentale rivolgersi al medico veterinario che saprà dare tutte le indicazioni necessarie per prendere questa decisione. La sterilizzazione può essere effettuata durante il primo anno di vita del gatto, ma sarà sempre il medico veterinario ad indicare il momento più appropriato per intraprendere questo intervento chirurgico.  La sterilizzazione può avere una serie di vantaggi come ad esempio: nella gatta sterilizzata si riduce la possibilità di contrarre alcune malattie trasmissibili con l’accoppiamento, vengono meno le lotte e le competizioni per assicurarsi l’accoppiamento che talvolta esitano in ferite e traumi. Inoltre, con la sterilizzazione, non si verificano gravidanze indesiderate. Quanto costa sterilizzare la gatta? Dipende: il costo dell’intervento sarà indicato dal medico veterinario dopo che avrà effettuato la visita preoperatoria e aver valutato quale tipo di procedura effettuare.

Come preparare la gatta alla sterilizzazione

La sterilizzazione della gatta è di fatto un vero e proprio intervento chirurgico, che richiede tutte le accortezze del caso. Ma come ci si prepara alla sterilizzazione della gatta? Innanzi tutto il medico veterinario valuterà quali esami preoperatori effettuare al fine di verificare lo stato di salute generale della gatta in vista dell’intervento, dopodiché, fornirà una serie di indicazioni da mettere in atto prima dell’intervento, come ad esempio il periodo di digiuno preoperatorio che la gatta dovrà osservare.

Come avviene la sterilizzazione della gatta

L’intervento chirurgico di sterilizzazione consiste nell’asportazione delle ovaie, oppure utero e ovaie. Sarà ovviamente il medico veterinario a decidere quale tipo di procedura effettuare.

Cosa fare dopo l'operazione

Una volta effettuata la sterilizzazione, il medico veterinario metterà in atto i protocolli clinici previsti e ti suggerirà una serie di accorgimenti per garantire alla gatta una veloce ripresa postoperatoria senza alcun disagio. È importante tenere presente che con la sterilizzazione si osservano alcune modifiche nel metabolismo del gatto, infatti si verifica una riduzione del metabolismo energetico di circa il 20%. Per tale motivo il medico veterinario potrà consigliare un alimento completo e bilanciato per questa nuova fase di vita che contribuirà al mantenimento del peso corporeo ideale, riducendo il rischio di un possibile sviluppo di sovrappeso e obesità. È opportuno preferire un alimento completo e bilanciato specificamente studiato per i gatti sterilizzati, come per esempio le crocchette della linea Purina ProPlan Sterilised, composta da alimenti completi scientificamente formulati per gattini sterilizzati e per gatti adulti sterilizzati. Inoltre con la sterilizzazione è possibile che il gatto tenda  a svolgere meno attività fisica, per questo il medico veterinario può suggerire al proprietario di stimolare il gatto con momenti dedicati al gioco e arricchendo l’ambiente in cui vive che aiutano nel mantenere il peso corporeo ideale.

X
Purina TI RISPONDE